libri

>Tag:libri
­

Lettura condivisa: Dove sono gli uomini? Spunti di riflessione 3

Dove sono gli uomini, perchè le donne sono rimaste sole? di Simone Perrotti Avete comprato il libro? Lo state leggendo? Siamo ancora al primo capitolo. Scrivo quello che colpisce me. Voi fate lo stesso con parti del capitolo in lettura o come hanno fatto le due amiche Cinzia e Assunta (vedi commenti Spunti di riflessione [...]

By |Maggio 29th, 2013|Articoli|1 Comment

Lettura condivisa: Dove sono gli uomini? Spunti di riflessione 1-2

Dove sono gli uomini, perchè le donne sono rimaste sole? Spunti di riflessione dalla lettura del libro: Dove sono gli uomini? Perchè le donne sono rimaste sole? di Simone Perotti 2. La tesi mi sembra sempre più chiara: gli uomini di questa generazione sono in un non luogo, privi di collocazione e di dimensione, alienati [...]

By |Maggio 27th, 2013|Articoli|2 Comments

Lettura condivisa: Dove sono gli uomini? di Simone Perotti

Dove sono gli uomini. Un' amica di Psises, mi ha invitato a leggere un libro, di Simone Perotti dal titolo: "Dove sono gli uomini? Perchè le donne sono rimaste sole? Propongo una lettura condivisa. Di che si tratta? Chi volesse partecipare deve procurarsi una copia del libro. Ogni settimana inserirò una parte per capitolo che [...]

By |Maggio 25th, 2013|Articoli|0 Comments

Libri per ragazzi: dalle mail dei lettori di Psises.it (parte 6)

Libri per ragazzi Questa volta sono arrivato un po' lungo e il sesto week-end è diventato lunedì lavorativo. Poco male, mi scuso con Riccardo  studente del Liceo Scientifico Fanti di Carpi che ci sta stimolando alla lettura.  Questa volta ... Titolo: Skulduggery pleasant Autore: Derek Landy Editore: Fabbri Editore Anno 2007 Riccardo scrive: il famoso [...]

By |Aprile 8th, 2013|Articoli|0 Comments

Libri: il vostro libro per l’estate.

Mi piace in un'idea interattiva, pensare ad uno spazio in cui si possano commentare le proprie letture. E' per questo che, pensando alle mie letture estive, ho scelto di commentare questo libro, Un giorno questo dolore ti sarà utile di Peter Cameron, sperando che ognuno di voi possa inserire alcuni passi, ma soprattutto il proprio [...]

By |Ottobre 8th, 2012|Articoli|2 Comments

Un ormone così grosso tra le gambe…

Oggi vi parlerò di un libro che mi ha consigliato una lettrice del blog… di cui in un primo momento successivo alla lettura avevo deciso di non parlare in questo spazio. Il libro si chiama “La separazione del Maschio” di Francesco Piccolo. I contenuti (da un sito di vendite on-line) Il protagonista di questo libro, il Maschio, è un padre capace di tenerezza e di attenzione (mah !!!) , è un marito allegro e appassionato (ma dove!!!) . Ma ha molte altre donne. Relazioni di lunga durata, in cui il sesso è il veicolo primario attraverso il quale passano la comunicazione, l’affetto, la curiosità, la scoperta dell’altro. Il sesso è un pensiero costante, un’ossessione e una consuetudine, un modo per entrare in contatto con il mondo esterno. Più ancora della seduzione e della conquista, più dell’amore che in forme diverse è parte fondamentale di ciascuna di queste relazioni. E questa la separazione del maschio, dunque. Dove per maschio s’intende davvero, genericamente, il maschio di uomo nell’apice dell’età riproduttiva, in un ambiente circostante quanto mai generoso di sollecitazioni e stimoli. E per separazione s’intendono due cose: quella, letterale, dalla moglie, a cui condurrà fatalmente il percorso del libro; e quella, fisica e metaforica, che divide all’interno dello stesso uomo il padre dal marito e dall’amante. Quasi che fosse impossibile conciliare gli impulsi e i sentimenti, quasi che l’unica strada per tenere tutto insieme fosse una rigida compartimentazione, cioè: vivere molte vite. Continua a leggere “Un ormone così grosso tra le gambe…” »

By |Febbraio 4th, 2012|Articoli|0 Comments

Quando la vita cambia colore… la dott.ssa Lisa Galli per TeleThon

Con immenso piacere, qualche giorno fa, ho letto che la dott.ssa Lisa Galli collega psicologa e psicoterapeuta che di recente ha tenuto un incontro presso Accademia della Narrazione avrebbe parlato per TeleThon a Modena del suo libro Quando la vita cambia colore edito da Mondadori. In questi giorni ho finito di leggere, anzi di rileggere, il libro di Lisa. E’ un libro che parla di dolore e malattia, che ho trovato meraviglioso, ancor più della prima volta che l’avevo letto, due anni or sono. Non sono abituato a rileggere un libro, ma durante l’incontro con Lisa ho maturato che avrei fatto bene a rileggerlo, come se il messaggio fosse venuto dalla memoria della precedente lettura: ho scoperto che quando si rilegge in tempi diversi uno stesso libro, sembra che si approfondiscano le connessioni e che viaggi ancora più nel profondo. Quando la vita cambia colore è un libro scritto con il cuore, da una persona che vive le situazioni di sofferenza con una grande capacità empatica: ciò che sconvolge di più è che ogni capitolo ti lascia una traccia, penetra nella parte più profonda del proprio Animo e arricchisce il lettore di una energia vitale del tutto inaspettata rispetto ai contenuti del libro. Durante l’incontro di Novembre, molti dei presenti hanno acquistato il libro e sapendo che spesso leggete questo blog, vi invito a commentare e a descrivere la vostra esperienza di lettura… Continua a leggere “Quando la vita cambia colore… la dott.ssa Lisa Galli per TeleThon” »

By |Dicembre 16th, 2011|Articoli|0 Comments

Le prime luci del mattino… Fabio Volo

Mi scrive una mail Elena (nome di fantasia) , una donna sulla quarantina, che mi chiede di scrivere qualcosa sul libro di Fabio Volo… “…ho letto questo libro  in due giorni… è un libro bellissimo… mi ha fatto piangere… sembra che l’abbia scritto io… è la mia storia… Lo deve leggere. ” La mail mi arriva lunedì mattina,  mentre rientravo dalla Libreria di fiducia. Avevo comprato due copie di questo libro, una per me e una con l’idea di regalarla… Jung avrebbe parlato di sincronicità… Ho cominciato a leggerlo, per la signora, perchè i libri di Volo sono tra i più letti fra i giovani (16-35 anni), perchè mi piace come scrive, per curiosità e per…. me. Appena cominciato ho capito che era diverso dai precedenti e che ancora una volta Volo mi avrebbe sorpreso. Questa volta, a differenza dei precedenti romanzi, è una donna a parlare in prima persona: Elena (si chiama così anche la proagonista del libro) non è soddisfatta della vita che conduce. Ciò che la rende infelice è, fondamentalmente, il suo matrimonio con Paolo. La routine quotidiana, giorno dopo giorno, ha attenuato la passione. Non c’è più emozione, non c’è più curiosità, tutto si trascina in modo noioso e piatto… Ho pensato che Fabio Volo dovesse essere ospite di Accademia della Narrazione, l’Associazione culturale di cui sono socio,  che lascia spazio a chi volesse raccontare proprie esperienze di vita … Me lo sono immaginato a narrare dei suoi personaggi a parlare di lui… Questo è un invito a Fabio Volo. Per tornare a questo articolo, avvisandovi che la lettura di questo libro è un’attivatore inconscio di parti nascoste, quindi pericoloso per tutti, e che nei contenuti ho condiviso alcune parti, ma che mi sono sentito differente in altre, vi chiedo pur non essendo legato in alcun modo a Volo e alla casa editrice, di leggere il libro e riportare, senza commento o comentando se ne avete voglia, alcune parti che vi risuonano. Diceva ieri un mio caro amico: ” è incredibile quando si legge Fabio Volo si pensa: è proprio così, mi è accaduto… ci ho pensato tante volte… come dico io….” Continua a leggere “Le prime luci del mattino… Fabio Volo” »

By |Novembre 18th, 2011|Articoli|4 Comments